Siamo nati in pizzeria, tanto abbiamo imparato da nostro padre. Conoscenze cha abbiamo poi perfezionato con lo studio e l’approfondimento dei processi chimici. Quello che per noi poteva essere un lavoro al quale arrivavamo in maniera naturale quasi come per “diritto di nascita” è diventato invece uno stimolo a  porci sempre obiettivi più alti.

L’idea della pizzeria napoletana legata ai vecchi archetipi in cui tanti aspetti vengono affrontati con leggerezza, in cui con la scusa della tradizione si resta fermi sempre allo stesso punto, non ci piaceva, non rifletteva la nostra indole.

Abbiamo voluto vedere una nuova via, una strada che conciliasse al nostro essere innanzitutto pizzaioli da generazioni la voglia di interpretare il nostro tempo, la volontà di offrire ai nostri ospiti esperienze gastronomiche di qualità in un contesto funzionale e dinamico in cui anche la velocità del servizio gioca un ruolo fondamentale.

Lavoriamo continuamente alla ricerca dei migliori ingredienti, proponendo ai nostri ospiti l’eccellenza, dalla farina alla mozzarella, dal fior di latte ai pomodori passando per salumi e verdure dell’orto. Abbiamo dato centralità al ruolo dell’olio extravergine d’oliva. Abbiamo sviluppato una carta dei vini e delle birre ampia e non comune per la varietà delle proposte.

Una sala efficiente, 200 posti a sedere per un totale di 30 dipendenti assicurano sempre velocità nell’accontentare i nostri ospiti.

Siamo contenti del modello economico che abbiamo creato, intorno ad un importante numero di pizze servite settimanalmente ruota un’economia che restituisce valore a tanti artigiani ed agricoltori valorosi e propone un’esperienza di gusto a prezzi sempre popolari, vini inclusi, ai nostri ospiti.

Valore economico che si crea per tutta la catena del ciclo produttivo. Un’organizzazione aziendale strutturata in maniera moderna e precisa.

Questo ad oggi è il nostro più grande successo, essere artigiani contemporanei che assicurano il rispetto degli aspetti tradizionali della pizza napoletana esaltandone materia prima, rispettando innanzitutto i clienti ed allo stesso tempo i fornitori ed i dipendenti.

Francesco e Salvatore Salvo pizzaioli in San Giorgio a Cremano